About

My name is Giuseppe Bertoncello. After attending a Master’s course in international journalism at City University in London, I’ve worked as a journalist for more than 20 years, covering financial markets, the economy and politics, based in London, Rome and Milan. In recent years I also created and edited an investment newsletter targeted at professional investors and wrote an educational investment blog for private investors – l’Investitore Accorto. During my professional life I have written both in English and in Italian, and the same will apply to this rather personal blog: that’s the way I am. I live near Milan (but occasionally in London), I’m married and I have two children.

In Sir Popper e I pupari (Sir Popper and The Puppeteers) I bring out the citizen journalist in me, with observations and comments mostly about the ongoing political and economic crisis in Italy and across the eurozone. I’m convinced that the confluence between monetary union and neoliberal thinking is leading to outcomes in Europe that threaten welfare and democracy. I also agree with George Bernard Shaw, when he famously said that “democracy is a device that insures we shall be governed no better than we deserve.” If democracy is sick, threatened in its foundations, it’s because we, the citizens, have not done enough to safeguard it.  As Benjamin Constant noted two centuries ago,  “The danger of modern liberty is that, absorbed in the enjoyment of our private independence, and in the pursuit of our particular interests, we should surrender our right to share in political power too easily. The holders of authority are only too anxious to encourage us to do so.” 

Il mio nome è Giuseppe Bertoncello. Da un paio di decenni mi occupo, come giornalista, di economia, finanza e politica. Dopo il master in giornalismo internazionale con specializzazione in finanza alla City University di Londra, ho lavorato tra Londra, Roma e Milano per gruppi editoriali americani. In italiano, ho realizzato in anni più recenti una newsletter di strategie d’investimento per operatori professionali e un blog, l’Investitore Accorto, di educazione agli investimenti. Risiedo vicino a Milano, sono sposato e ho due figli.

In Sir Popper e i pupari do spazio al citizen journalist che è in me, con osservazioni e commenti sulla politica e il potere, in Italia ma non solo.  Sono convinto che aveva ragione George Bernard Shaw quando definì la democrazia “un sistema che ci garantisce che non siamo governati meglio di quanto ci meritiamo.” Se la democrazia è malata, minacciata nelle sue fondamenta, è perché tutti noi cittadini, che potevamo agire per tutelarla, non abbiamo fatto abbastanza.

Già due secoli fa, Benjamin Constant osservava che “il rischio della moderna libertà è che, assorbiti nel godimento della nostra indipendenza privata e nel perseguimento dei nostri interessi particolari, rinunciamo con troppa facilità al nostro diritto di partecipazione al potere politico”. Se ci troviamo schiacciati da grandi poteri, anonimi e non, legali e illegali, che brigano per depredarci di tutto – dal lavoro alla cultura, dal benessere economico ai diritti politici e di cittadinanza, fino a intaccare la speranza in un futuro migliore – è perché ci siamo presi poca cura dei beni pubblici che avevamo ricevuto in eredità. Li abbiamo dati per scontati. Ma scontati non sono.

 

7 commenti su “About

  1. Sergio Longo ha detto:

    Buongiorno dott. Bertoncello,

    probabilmente ha già risposto più volte a questa domanda ma … mi chiedo perchè da maggio 2009 abbia deciso di interrompere i suoi post al blog Investitore Accorto, il migliore in Italia su queste tematiche.

    Cordiali saluti,
    Sergio Longo

    • Andrea Vannucci ha detto:

      Anch’io, come molti lettori, sono approdato qui perché ancora dopo due anni ero curioso di capire che fine aveva fatto l’autore de “l’investitore accorto”.

      Lieto di averlo ritrovato, noto che però non si occupa più segnatamente di analisi finanziaria; sbaglio?

      Possiamo sperare di soddisfare la nostra curiosità di saperne il perché? Chissà… 🙂

      Un saluto,

  2. Fab ha detto:

    Buongiorno Dott. Bertoncello,

    sinceri complimenti per questo suo Blog e soprattutto per l’altro suo Blog “l’Investitore Accorto” che è semplicemente eccezionale, peccato però che non è più attivo!!

    Comunque in questo suo Blog, lei sta domostrando un ottimo impegno civile e questo le fa veramente onore ma secondo me la testa degli italiani non cambiarà per niente nel medio termine nonostante l’urgenza critica della situazione attuale ( da un punto di vista socio economico ) richiederebbe un cambiamento radicale nel breve termine!!

    E ciò per varie ragioni storiche !!

    In un prossimo post le spiegherò il mio punto di vista a tale proposito!!

    Di nuovo complimenti e cordiali saluti!

    Fab

  3. Fab ha detto:

    la mia email: farnedy@teletu.it

    non virgola ma punto it !!

  4. Valter Campagnolo ha detto:

    Dott. Bertoncello, abbiamo bisogno della sua lucidità, e oggi più che mai in campo finanziario.
    Sentiamo acutamente la sua mancanza sul blog dell'”Investitore accorto”.
    Avrà sicuramente i suoi buoni motivi per avere interrotto la catena degli articoli (è bello rileggerseli anche adesso, fuori dall’attualità di quando sono stati scritti), ma ci piacerebbe godere ancora della sua analisi.
    Ma le voglio fare una domanda: lei ha un’idea sul perchè il Cav. Silvio Berlusconi ha avuto / ha un seguito e un fascino così straordinari?

  5. Fab ha detto:

    Ciao Valter,

    il Dott. Bertoncello ha già risposto nel suo post in quest’articolo:

    https://sirpoppereipupari.wordpress.com/2011/11/14/la-borsa-vuota-del-dottor-bossi/

    Per quanto riguarda il fenomeno del Buffone di Arcore, io ho già detto la mia!!

    Se ti interessa:

    Il fenomeno del Buffone di Arcore è stato semplicemente figlio della paraculaggine della politica italiana e quindi con tutte le debolezze del caso e inoltre è stato figlio dell’ignoranza e conseguente strafottenza dell’italiano medio….

    https://sirpoppereipupari.wordpress.com/2011/11/07/fine-della-recita/

    Poi a parte tutte le considerazioni del caso, quando ero all’estero e mi facevano i sorrisseti ironici sul Buffone di Arcore (a parte inchiodarli sulle loro magagne!!), dicevo che alla fine di tutti i conti ( facendo i conti bene!!) gli italiani che sostenevano il Buffone di Arcore erano 3 su 10 nella migliore delle ipotesi e solo per una legge elettorale stramba e per un centro sinistra indecoroso per usare un eufemismo, il Buffone di Arcore ha potuto fare lo schifo che ha fatto!!

    E poi basta parlare di sto squallido individuo!!

    Non si era mai visto un presidente del consiglio italiano che appena date le dimissioni, è stato sommerso letteralmente da fischi e pernacchie del popolo gaudente nelle piazze di Roma!!

    Meno se ne parlerà in futuro e più in fretta scomparirà mangiato dai vermi che ha seminato!!

    Ciao!

    Fab

  6. vittore da rin ha detto:

    gent.mo Bertoncello ci sono dei meravigliosi articoli da lei scritti nell’Investitore accorto di cui ero un costante lettore, che mi piacerebbe rileggere. Non è più possibile risalire all’archivio? Grazie, comunque sempre ottimo lavoro.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...