Nullità devastanti

goebbelsUn saggio di Joachim Fest su Goebbels si chiude con un interrogativo, una “questione fondamentale”, che a suo dire gli studi sul nazismo lasciano irrisolta.

“Come, al di là di tutta l’astuzia propagandistica, tutto l’acume psicologico e tutta l’abilità tattica poté conseguire effetti tanto gravi quella nullità dell’individuo, tanto evidente in Goebbels quanto in Hitler.”

Mutatis mutandis, il quesito si ripropone nell’Italia di oggi. Com’è possibile che un’accozzaglia di figuri di nessun valore prenda in ostaggio un paese intero, che si pensava civile, condannandolo a un declino così penoso?


Annunci