Remissività giustificata

Si temevano lanci di uova e ortaggi, come in analoghe occasioni del passato. Invece gli italiani hanno risposto con inconsueta remissività all’uscita della Nazionale dal mondiale di calcio. In molti si sono assiepati a guardarla in tv. Ma quando gli azzurri sono stati sbattuti fuori in malo modo, è parso che non gliene importasse niente a nessuno.

Peraltro, è la stessa impressione che gli italiani danno nel quotidiano impantanarsi in una palude di contrarietà. E cioè che hanno deciso di vivere in pace questo paio d’anni che gli resta prima della fine del mondo.


Annunci